ESERCIZIO PER 8 NOVEMBRE

 

 

  • Leggi il racconto di Es 14 con molta attenzione
  • Evidenzia le frasi che secondo te sono in contraddizione le une con le altre nel racconto
  • Confronta: Gn 1, 9; Gn 8, 14; Es 14, 29. Nota ciò che è in comune.
  • Confronta: Gn 7, 11; Es 14, 21. Nota ciò che è comune.
  • Confronta: Gn 1, 2; Gn 8, 1; Es 14, 21. Nota ciò che è comune.
  • Qual è la trama di rivelazione in questo racconto?

50 Comments

  1. • Le frasi che secondo me sono in contraddizione le une con le altre nel racconto sono:
    Versetti 4 e 18: così gli Egiziani sapranno che io sono il Signore! – Versetto 28: non ne scampò neppure uno. – Come hanno potuto sapere gli Egiziani che Dio è il Signore se sono morti tutti?
    Versetti 2(alla fine) e 9: Gli Egiziani li inseguirono e li raggiunsero, mentre essi stavano accampati presso il mare – Versetto 15: Ordina agli Israeliti di riprendere il cammino. – Come potevano avanzare se le acque non erano ancora aperte?
    Versetto 9: Gli Egiziani li inseguirono e li raggiunsero & Versetto 10: gli Egiziani marciavano dietro di loro – Versetto 20: Andò a porsi tra l’accampamento degli Egiziani e quello d’Israele – prima si dice che gli egiziani li avevano raggiunti, per ben due volte, e poi che si erano accampati.
    Versetto 15: Il Signore disse a Mosè: «Perché gridi verso di me? – Mosè non ha ancora parlato, hanno parlato gli israeliti.
    Versetti 21 e 22: – Prima si dice che le acque si ritirano lentamente risospinte da vento, quasi come una bassa marea, poi, subito dopo, che le acque erano un muro a destra e sinistra … non combacia.
    Versetti 24 e 25: Gli Egiziani inseguono entrando in mezzo al mare, poi, uno sguardo di Dio li mette in rotta nell’accampamento: … non erano già partiti da lì?
    Versetti 25 e 27: se gli egiziani fuggono dagli israeliani come fa il mare a venire loro incontro? se è un muro a dx e sx gli verrà addosso dai lati.
    • I° confronto – ciò che è in comune: Dio nella sua azione di beneficio per l’uomo, allontana le acque che per gli Israeliti erano simbolo di male e di morte, fornendo la terra solida che è l’elemento in cui l’uomo può vivere.
    • II° Confronto – ciò che è comune: Dio agisce sull’elemento acqua in modo imperscrutabile ma tale da fargli svolgere i compiti da Lui voluti. Comunque Dio non agisce direttamente sulle acque ma sulle “strutture del mondo” : in un caso si aprono le sorgenti dell’abisso e le cateratte del cielo, nell’altro è il vento a risospingere il mare. Pertanto Dio nel Suo agire non altera la struttura del mondo da Lui creato.
    • III°Confronto – ciò che è comune: Dio crea il popolo di Israele con un atto simile a quello della prima creazione (lo spirito che aleggia sulle acque) e alla prima alleanza con Noè (il vento che fa abbassare le acque del diluvio). Il porpolo di Israele nasce quindi da un’atto creativo di Dio e si costituisce secondo una nuova alleanza fra dio e questi uomini.
    • Il “popolo di Israele” è il “personaggio” sul quale si fornisce un “aumento di conoscenza” nella trama di rivelazione in questo raccconto: Situazione iniziale: il Popolo esce dall’Egitto; Complicazione: il Faraone e gli Egiziani cambiano idea; L’azione trasformatrice è quella di Dio, che attua attraverso il dialogo con Mosè e il popolo stesso, dubbioso e incredulo, con la protezione del Popolo stesso (nube e colonna di fuoco) e culmina con l’apertura del mare; La soluzione è l’attraversamento del mare da parte di Israele ed il conseguente annientamento degli Egizi; La situazione finale è il popolo Egizia in salvo che crede in Dio e Mosè

  2. Gn1,9 Gn 8,14,Es 14,29 hanno in comune l’acqua come segno di salvezza da parte di Dio e per gli israeliti e’ stato come il primo battesimo . In Gn 7,11 l’acqua e’ segno di distruzione in Es 14,21 l’acqua e’ segno di salvezza. Gn 1,2 Gn 8,1 Es14,21 ci fa capire che il soffio del vento e’ lo Spirito di Dio La trama di rivelazione culmina quando il Signore dimostra la sua gloria contro il faraone,così che tutti sappiano che Egli è il Signore. Per noi le frasi in contraddizione sono :” Io renderò ostinato il cuore del faraone, ed egli li inseguirà ; io dimostrerò la mia gloria contro il faraone, così gli Egiziani sapranno che io sono il Signore. Paolo e Laura Ercolani

  3. Le frasi in contraddizione
    v. 3 con il v. 5 Quello che dice il Signore su cosa penserà il faraone non coincide con quello che dice il faraone.
    v. 7 non è chiaro quanti carri prende il faraone, prima 600 poi tutti.
    v. 15 il Signore riprende Mosè, anche se è il popolo che si lamenta.

    Cose in comune
    1° confronto l’intervento di Dio per separare: le acque e l’acqua dalla terra asciutta.
    2° confronto viene utilizzata l’acqua per salvare e punire.
    3° confronto l’intervento di Dio nelle situazioni più buie.

    La Trama
    Il popolo è in cammino, ma l’ostinazione del faraone li farà inseguire per punirli fino alla soluzione con la morte di tutti gli egiziani e il finale del popolo di Israele che vede la potenza di Dio.

    paolo

  4. Sabrina e Ornella le frasi in contraddizione : v.7 non c’e chiarezza in quanti carri prende il faraone . poi nel v. 13 quando Mosè risponde al suo popolo ” non abbiate paura ” ,manifestando il coraggio mentre nel v.15 “perchè gridi verso di me ” manifesta paura Mosè è diviso in queste due reazione .. coraggio / paura .<poi nel v. 21 22 quando parla delle acque che si ritirano , poi dopo che formano un muro sia a destra che sinistra .. strano . 2) gn 1,9 Gn 8,14 Es 14, 29 hanno in comune .. terra asciutta mettendo in evidenza che le acque hanno un proprio luogo delimitato come Dio ha predisposto .3) Gn7,11 Es 14,21 hanno in comune le acque . nelle Gn sono acque che riportono il caos ,nell Esodo sono la salvezza per israele 4) in comune hanno il vento . che rappresenta la forza e potenza dello spirito di Dio la rivelazione di questo racconto è il passaggio attraverso il mare per il popolo di Israele ha rappresentato un esperienza di liberazione e trasformazione ,pari ha una rinascita ( ressurezione ) per raggiungere questa rinascita il popolo di ISR deve passare attraverso il mare ,che lo porta ha vivere un esperienza nella morte . La fiducia in Dio passa attraverso la fiducia in Mosè . quindi si sperimenta anche oggi che Dio non ci abbandona neppure quando entriamo nella morte :

  5. V – 9 Gli egiziani li inseguivano e li raggiunsero.
    V)10 Quando il faraone fu vicino,gli Israeliti alzarono gli occhi : ecco gli Egiziani marciavano dietro di loro.
    V-23 gli egiziani li inseguivano
    V-24 Qui sembra che gli Egiziani siano fermi nell’ accampamento
    Queste sono secondo me le frasi in contraddizione tra loro
    GN-1,9 GN-8,14 ES-14,29 HANNO IN COMUNE L’ ACQUA:
    in GN-1,9 viene creato il mare e la terra
    in GN-8,14 viene ritrovata la terra dopo il diluvio
    inES-14,29 gli israeliti attraversano il mare prosciugato
    GN-7,11 E ES-14,21 HANNO SEMPRE L ACQUA IN COMUNE
    in GN-7,11 l’ acqua come elemento di punizione
    in ES- 14 ,21 l ‘acqua come elemento di salvezza
    GN- 1,2 e GN-8,1 e ES-14,12 hanno in comune il vento ,che rappresenta lo spirito di Dio che salva
    La trama : il popolo di israele fugge dalla schiavitù guidato da Mosè ,però ad un certo punto inseguito dagli egiziani , scoraggiato grida contro il Signore, ma Mosè uomo di grande fede sempre in dialogo con Dio li rassicura .Con l’ attraversamento del mare questo popolo credera in Dio e in Mosè.

  6. Nel racconto di Esodo 14 , ci sono alcune contraddizioni negli eventi (anche nella successione temporale):
    – v. 8 il re d’ Egitto inseguì gli israeliti, mentre essi uscivano a mano alzata. gli egiziani li inseguirono e li RAGGIUNSERO, mentre stavano accampati presso il mare ; nel v. 10 il faraone fu VICINO
    e gli israeliti ebbero paura; nel v. 19 l’angelo e la colonna di nube cambiarono posto, ponendosi fra l’accampamento degli egiziani e quello degli israeliti, cosi che NON POTERONO AVVICINARSI durante tutta la notte.
    – v.16 tu intanto alza il bastone stendi la mano sul mare e DIVIDILO; v. 21 … E il Signore durante tutta la notte RISOSPINSE IL MARE CON UN FORTE VENTO D’ORIENTE.
    – v, 21 Il vento ha reso ASCIUTTO IL MARE , ma subito dopo nel versetto viene aggiunto: LE ACQUE SI DIVISERO.
    – v.22/23 gli israeliti entrarono nel mare sull’asciutto … Gli egiziani li inseguirono… entrarono dietro di loro in mezzo al mare (nel versetto 20 però, la colonna di nube impediva agli egiziani di spostarsi per TUTTA LA NOTTE)
    – v.24,25, 27 .. alla veglia del mattino il Signore gettò uno sguardo sul campo degli egiziani e li mise in rotta, ma nel precedente versetto 23, gli egiziani STAVANO GIA’, inseguendo gli israeliti. Il Signore frenò le ruote dei carri egiziani , che decisero di fuggire. Tutto questo si presume avvenne durante la NOTTE , perché SUL FAR DEL MATTINO, dopo che Mosè stese la mano, il mare tornò al suo livello consueto e gli egiziani furono travolti dalle acque (ancora una contraddizione con il vr.20)
    .
    Cio’ che é in comune ai versetti da confrontare:
    1) l’immagine della terra, ciò che é “asciutto” e delimitato.
    2) le acque e la potenza di dio su di esse
    3) il vento che rappresenta lo spirito di Dio
    .
    La trama di rivelazione secondo me é la fede di Mosè. Egli sostiene il popolo dicendo loro non non avere paura, di fidarsi perché il Signore combatterà in loro vece.

  7. FRASI IN CONTRADDIZIONE:
    1) Israeliti si devono accampare davanti a Baal- Sefon(v2), ma anche gli Egiziani si accampano lì: li hanno o non li hanno raggiunti?

    2)v 20: La colonna di nube illuminava la notte: Non era la colonna di fuoco ad illumunare la notte e la colonna di nube a seguirli di giorno?

    3) vv 23, 24:gli Egiziani entrano nel mare (… il Signore li mise in rotta) dietro agli Israeliti, ma poi si dice che non riescono a spingere i loro carri perchè il Signore frena loro le ruote. Quindi? C’è un doppio racconto (vv 21- 24)?

    4)V 27:… gli Egiziani, fuggendo gli si dirigevano contro: fuggendo da chi o che cosa?non si fugge dalla parte opposta in genere?
    ————————————————————————————————————————–

    Gn1,9 Gn 8,14 Es 4,29. Ciò che è IN comune: la terra prosciugata.
    ————————————————————————————————————————-

    Gn 7,11 Es14,21. Il Signore riporta il disordine riunendo le acque in Gn 7,11.
    Fa riemergere la terra in Es 14,21. Ciò che E’ comune è l’agire del Signore sulla salvezza dell’umanità.
    ————————————————————————————————————————-

    Gn 1,2 Gn 1,8 Es 14,21.Ciò che E’ comune è lo spirito di Dio che aleggia sulle acque, il vento che fa abbassare le acque nel diluvio, così come nel passaggio del mar Rosso.
    —————————————————————————————————————————–
    La TRAMA DI RIVELAZIONE secondo me, svela la POTENZA DI DIO vv 13,14″ .. Siate forti e vedrete la salvezza del Signore il quale oggi agirà per voi….combatterà per voi e voi starete tranquilli”
    Inoltre è è Lui che :
    Rende ostinato il cuore degli Egiziani.
    Blocca le ruote dei loro carri.
    Gli Egiziani sapranno che lui è il Signore quando dimostrerà la sua gloiria contro il faraone.

    L’unIca azione PRATICA la fa compere a Mosè: ALZARE IL BASTONE, STENDERE LA MANO SUL MARE per dividre o ricongiungere le acque.
    V31. Israele vide la MANO POTENTE con la quale il Signore aveva agito contro l’Egitto.
    Donatella
    .

  8. Nel brano emergono alcune contraddizioni; ai vv 9 si narra che gli egiziani raggiungono gli israeliti presso il mare. Poi al vv 10 è riportato che gli israeliti marciano davanti agli egizi e poi ancora si vv successivi non è chiaro lo svolgersi della azione. Sempre negli stessi vv prima il popolo grida e poi Dio sgrida Mosè. La seconda parte a domani.

  9. Brano es 14
    – Il v4 è in contraddizione con il finale del brano, perchè alla fine gli unici che comprendono la potenza del signore sono il popolo di israele e non gli egiziani, perchè sono tutti morti.
    Il v11 e il v15 sono in contraddizone perchè prima sono gli israeleti che gridano contro Mosè, mentre dopo il Signore dice a Mose perchè gridi contro di me, cosa che lui non aveva fatto.
    La parte dove Dio comanda a Mosè di stendere il braccio per aprire e chiudere le acque è un po incontraddizione perchè sembra che lo debba fare Mosè poi invece alla fine lo fa Dio.
    Ultimo tutta la parte degli spostamenti avanti e indietro degli egiziani attraverso il mare non si capisce bene se erano dentro al mare e le acque li hanno inghiottiti o erano scappati dal mare e un’ondata li ha travolti.
    – Dio muove le acque per creare o ricreare la terra ferma come luogo dove trovare riparo o salvezza.
    – Dio non agisce in maniera diretta sulle acque ma utilizza ciò che lui stesso ha creato, nel primo le cataratte del cielo che si aprono è la pioggia, e nele secondo utilizza il vento.
    – Semba che la potenza di Dio venga rappresentata con il vento, abbiamo nel primo lo pirito di Dio alegiava sulle acque, nel secondo Dio fece passare un vento sulla terra e le acque si abbassarono, nel terzo il Signore risospinse il mare con un forte vento.

    Trama: chi ha fede e fiducia in Dio viene salvato, gli israeliti hanno dimostrato di avere fiducia in Dio e Mosè e quindi sono stati salvati.

  10. Graziano
    versetto 14-1-Il signore tramite Mosè comanda agli Israeliti di tornare indietro e di accamparsi difronte a PI-ACHIROT.tra Migdoll e il mare davanti a Baal-Zefon; difronte ad esso vi accamperete presso il mare.
    versetto 8- il Signore rese ostinato il cuore del faraone,inseguì gli Israeliti mentre uscivano a mani alzate.Ma se erano davanti al mare,perchè si dice che uscivano a mani alzate?(contraddizione)
    Genesi 1-9 si parla della creazione della terra e lo spirito di Dio che soffiava sulle acque .
    in genesi 8-14 si parla di Noè e del diluvio. le acque si ritirarono dalla terra:l’acqua lavacro di Cristo Fonte Battesimale,Ricongiunzione tra Dio e il popolo di Israele il quale ancora una volta(al passaggio del mar rosso gridarono contro il Signore)non compresero la Grandezza del Signore DIO.la cosa comune è l’acqua.
    Genesi 7-11 parliamo del diluvio-l’acqua che distrugge tutto quello che a Dio non piaceva più perchè il mondo era diventato corrotto.
    In genesi-1,2-8,1-esodo 14,21-Dio fa ritirare le acque per riportare la terra all’asciutto,salvezza per il suo popolo,per chi ha fede Dio mantiene sempre la promessa.

  11. •Evidenzia le frasi che secondo te sono in contraddizione le une con le altre nel racconto ????
    •Confronta: Gn 1, 9; Gn 8, 14; Es 14, 29. Nota ciò che è in comune – L’ASCIUTTO DELLA TERRA
    •Confronta: Gn 7, 11; Es 14, 21. Nota ciò che è comune – L’ACQUA SI DIVIDE
    •Confronta: Gn 1, 2; Gn 8, 1; Es 14, 21. Nota ciò che è comune – RITIRO DELLE ACQUE
    •Qual è la trama di rivelazione in questo racconto ? – IL PASSAGGIO DA PARTE DEL POPOLO DEL MAR ROSSO FA EMERGERE IN ESSO LA CONSAPEVOLEZZA CHE NELLA FIGURA DI MOSE’ OPERA L’AZIONE DI DIO.

  12. – Le frasi che secondo me sono in contraddizione sono il v.9 e v. 10: gli Egiziani li inseguirono e li raggiunsero, mentre essi stavano accampati presso il mare……Quando il faraone fu vicino, gli Israeliti alzarono gli occhi: ecco gli egiziani marciavano dietro di loro.
    – Gn 1, 9 le acque di raccolgono; Gn 8, 14 le acque si prosciugano; Es 14, 29le acque si dividono.
    In comune penso ci sia il fatto che Dio prepara ogni volta la terra per il popolo. Come se ri-creasse ogni volta il luogo dove il Suo popolo deve vivere.
    – Gn 7, 11; Es 14, 21.
    Cio che è comune naturalmente le acque: dove nel diluvio le unisce per punirli (maledizione) e in Esodo le separa per salvarli (benedizione).
    – Gn 1, 2; Gn 8, 1; Es 14, 21.
    Lo Spirito di Dio che aleggia sulle acque.
    – La trama di rivelazione penso sia che il popolo grazie al miracolo del mare crede a Dio come salvatore e in Mosè come suo servo.

  13. Al v2 il Signore comanda di fare accampare gli israeliti presso il mare e al v.4 dice che Faraone li avrebbe inseguiti e ancora al v.8 il faraone insegue gli israeliti che uscivano a mano alzata,ma uscivano da dove? Poi torna al v.9 a dire che gli egiziani li inseguirono e li raggiunsero, ma gli israeliti erano già accampati presso il mare. Al v.10 marciavano dietro di loro ,ma se sono tutti accampati! Al v.15 il Signore rimprovera a Mosè di gridare verso di Lui, ma chi grida è il popolo. nella divisione delle acque c’è poca chiarezza è richiesto l’intervento di Mosè, ma poi chi agisce è solo Dio e quando c’è l’asciutto le acque si dividono. Al v.23 come potevano gli egiziani inseguire gl’israeliti ed entrare dietro di loro nel mare se la nube tenebrosa glielo impediva? e poi sembra che al mattino gli egiziani fossero ancora sul campo, mentre prima erano dietro di loro in mezzo al mare. Al v.27 sono gli egiziani che fuggendo si dirigono verso il mare e il Signore li travolse, mentre al v.28 sono le acque che ritornando sommergono il faraone con tutto il suo esercito 1) Tra Gn.1,9 ; Gn.8,14 e Es.14,29 è in comune il luogo della vita, la terra, l’asciutto. 2) Tra Gn.7,11; e Es.14,21 le acque che si ricongiungono portando distruzione ele acque che si dividono portando la salvezza. 3) Tra Gn.1,2; Gn.8,1 e Es.14,21 c’è in comune lo Spirito di Dio che agisce sulle acque. Nella trama di rivelazione il popolo d’Israele vede la mano potente con cui agisce il Signore , lo teme e crede in Lui e nel suo suo servo Mosè.

  14. Le frasi in contraddizione seconddo me sono:
    versetto 7: “Prese seicento carri scelti e tutti i carri di Egitto” (seicento o tutti).
    versetto 15: “Ordina agli israeliti di riprendere il cammino” (ma il mare era ancora aperto).
    versetto 15:”il Signore disse a Mosè: <>” (ma è il popolo che grida, non Mosè).
    versetto 21-22: “Le acque si ritirarono” (ma poi sono un muro a destra e a sinistra).

    * * * *

    Confronto Genesi 1,9; Genesi 8,14; Esodo 14,29
    E’ l’acqua della creazione che è separazione.
    In Gn 1,9 Dio crea il mondo dal nulla.
    in Gn. 8,14 c’è la nuova creazione dopo il diluvio.
    in Es. 14,29 il popolo di Israele viene salvato dagli egiziani e quindi rigenerato, ricreato.

    * * * *

    Confronto Genesi 7,11; Esodo 14,21
    In entrambi i brani è Dio che interviene.
    In Gn. 7,11 per provocare il diluvio;
    in Gn. 14,21 per separare le acque in modo da inghiottire tutti gli egiziani.
    Il progetto di Dio è quello di un mondo senza violenza ma è l’uomo a volere la sua rovina.

    * * * *

    Confronto Genesi 1,2; Genesi 8,1; Esodo 14,21
    Lo Spirito … un vento sulla terra … un forte vento, stanno ad indicare la Parola di Dio, una Parola che crea, che dona la vita.

    * * * *

    Forse sbaglierò, anche perché per motivi familiari non sono potuta essere presente alla lezione di mercoledì 31.
    Secondo me la trama di rivelazione in questo racconto è il Signore stesso.
    All’inizio il popolo di Israele si lamentava, gridava verso di lui. Ma un pò alla volta ha sperimentato il suo aiuto e la sua vicinanza.
    Al versetto 31 leggiamo: “Israele vide la mano potente con la quale il Signore aveva agito contro l’Egitto, e il popolo credette in lui”.

    Maria Grazia (parrocchia di Santarcangelo)

  15. Es 14
    Come fanno gli israeliti a uscire a mano alzata (v.8) se sono già accampati presso il mare (v.9)?
    Gli egiziani arrivano a Baal-Sefon (v.9) dove sono accampati gli israeliti. Come fanno gli israeliti a fuggire in fretta (v.15) se sono accampati (v.9) e vedono già gli egiziani (v.10)?
    Gli egiziani stanno marciando (v.10) o sono accampati (v.20)?
    Come fanno gli egiziani a inseguire gli israeliti, entrambi in mezzo al mare (v.23), se c’è la nube e se gli egiziani sono ancora accampati (v.24)?
    1° confronto: l’asciutto della terra.
    2° confronto: acqua; in Gn 7,11 come segno di punizione mentre in Es 14,21 come segno di salvezza.
    3° confronto: vento; Spirito di Dio.
    Questo racconto vuole evidenziare la potenza della fede del popolo d’Israele che, in questa situazione difficile, rischia tutto sulla base della Parola di Dio. Rivela l’obbedienza degli israeliti.

  16. • Leggi il racconto di Es 14 con molta attenzione
    • Evidenzia le frasi che secondo te sono in contraddizione le une con le altre nel racconto
    Per quanto riguarda le contraddizioni sono in difficoltà a trovare contraddizione sulle posizioni nel territorio del popolo ebraico e degli egiziani e sulla successione degli eventi , avrei bisogno di una cartina geografica storica per aiutarmi a fare chiarezza; invece noto una “contraddizione “ tra quanto enunciato nei versetti 4 ” Io dimostrerò la mia gloria contro il faraone e tutto il suo esercito, così gli Egiziani sapranno che io sono il Signore” e 18 “Gli Egiziani sapranno che io sono il Signore, quando dimostrerò la mia gloria contro il faraone, i suoi carri e i suoi cavalieri” e quanto scritto nel 31”Israele vide la mano potente con la quale il Signore aveva agito contro l’Egitto, e il popolo temette il Signore e credette in lui” infatti non saranno gli Egiziani a credere nel Signore, dopo i fatti accaduti, ma bensì il Popolo di Israele stesso.
    • Confronta: Gn 1, 9; Gn 8, 14; Es 14, 29. Nota ciò che è in comune.
    L’asciutto separato dalle acque
    • Confronta: Gn 7, 11; Es 14, 21. Nota ciò che è comune.
    Il potere sulle acque
    • Confronta: Gn 1, 2; Gn 8, 1; Es 14, 21. Nota ciò che è comune.
    Sulle acque aleggia lo Spirito di Dio ed Egli ha potere su di esse
    • Qual è la trama di rivelazione in questo racconto
    Dio attribuisce a Mosè caratteristiche che gli sono proprie come il potere sulle acque, il potere di separare le acque dall’asciutto

  17. – Frasi in contraddizione le une con le altre nel racconto: al v.7 prima parla di 600 carri, poi di tutti i carri; v. 8 gli israeliti erano già usciti dall’Egitto e non potevano quindi uscire a mano alzata; v.15 Mosè conferma il popolo mentre nel v.15 il Signore rimprovera Mosè perché grida contro di Lui; v.21 prima parla di mare asciutto poi di acque che si dividono; v.24 Il Signore mise in rotta il campo degli egiziani, ma poi dice che frena le ruote: i carri erano usciti dal campo per inseguire gli Egiziani!
    – Confronta: Gn 1, 9; Gn 8, 14; Es 14, 29. Nota ciò che è in comune. L’elemento comune è che il Signore crea sempre l’asciutto su cui poter camminare.
    – Confronta: Gn 7, 11; Es 14, 21. Nota ciò che è comune. L’elemento comune è che il Signore comanda alle acque.
    – Confronta: Gn 1, 2; Gn 8, 1; Es 14, 21. Nota ciò che è comune. L’elemento in comune è il vento.
    – La trama di rivelazione è secondo me riassunta nel v. 31: l’evento del passaggio attraverso il Mar Rosso fa sì che il popolo veda la distruzione degli egiziani e quindi conosca la potenza del Signore e creda in Lui e nel suo servo Mosè.

  18. Le frasi che secondo me sono in contraddizione :
    -Quando fu riferito al re d’Egitto che il popolo era fuggito, … Si contraddice con Dissero: «Che abbiamo fatto, lasciando partire Israele, così che più non ci serva; è fuggito o lasciato partire?
    -Che hai fatto, portandoci fuori dall’Egitto? Non ti dicevamo in Egitto: Lasciaci stare e serviremo gli Egiziani, perché è meglio per noi servire l’Egitto che morire nel deserto?» Il popolo di Israele ha scelto di fuggire dall’Egitto o è stato costretto a lasciarlo?
    -Allora gli Israeliti ebbero grande paura e gridarono al Signore. … Il Signore disse a Mosè: «Perché gridi verso di me? Sono gli Israeliti a gridare al Signore perché il Signore chiede a Mosè di non gridare verso di lui?
    Nel 1^ confronto è comune la terra asciutta Dio che abbraccia/protegge il suo popolo;
    nel 2^ confronto è comune l’intervento di Dio che modifica lo stato delle acque;
    nel 3^ confronto è comune la presenza di Dio che con il vento agisce sulle acque.

    Attraverso questo racconto il popolo di Israele scopre di più la Potenza/l’Amore di Dio per lui

  19. Esodo 14
    + frasi in contraddizione:
    v.3 v.5
    v.15,18 v.21,23
    v.19 v.24

    + confronto
    1. assenza di acqua, asciutto, prosciugato,la protezione di Dio dal caos
    2. il Signore non agisce da solo ma per mezzo dell’uomo (Noè, Mosè)
    3. il vento, lo spirito Santo
    La trama rivelatrice di questo brano tanto meraviglioso quanto difficile è
    Dio. Egli si mostra in tutta la sua grandezza e guida come solo un padre può’
    fare il suo popolo verso la salvezza.Protegge Israele dalla furia del faraone,
    lo nutre, lo incoraggia, lo veglia.Custodisce il popolo d’Israele anche quando
    esso sembra cedere alla paura .
    Quanto è grande Dio e l’amore per il suo popolo! Secondo me, Dio si rivela in
    questo brano che descrive la salvezza del suo popolo attraverso un “viaggio” di
    sofferenza, paura, fragilità ma con il fine ultimo di liberazione dall’
    oppressione degli egiziani ! Il fortissimo desiderio di LIBERTA’ che è nell’
    uomo che si unito alla profonda FEDE in Dio, SALVA l’uomo stesso e lo rende
    libero.
    katia

    • – Secondo me le frasi che si contraddicono sono quelle che contengono questi tre verbi: “Ritornare, fuggire, uscire”.

      – Gn 1, 9; Gn 8, 14; Es 14, 29 hanno in comune: la separazione miracolosa tra le acque e la terra (“asciutto in mezzo al mare” ” la terra fu secca”).

      – Gn 7, 11; Es 14, 21. hanno in comune: il vento. In Gn 7, 11 Dio blocca la cataratta del cielo e manda un vento impetuoso che lentamente prosciuga la superficie terrestre. In Es 14, 21 “il Signore “sospinse il mare con un forte vento…mise a secco il mare”.

      – Gn 1, 2; Gn 8, 1; Es 14, 21 hanno in comune: la potenza di Dio, lo spirito di Dio è paragonato a un vento tempestoso. Gn 1, 2 –> Dio parte dal nulla, la superficie desolata, desertica ed informe con assenza di vita, il nulla. Le tenebre negazione della vita. Lo spirito di Dio è la presenza di Dio Creatore che avvia la creazione partendo dal nulla sino alla creazione del tutto, dell’essere.
      in Gn 8, 1 Dio mandò un vento impetuoso che lentamente prosciuga la superficie terrestre.
      In Es 14, 21 un forte vento, soffiando tutta la notte, prosciuga il mare.

      – La trama di rivelazione: il passaggio nel Mar Rosso rappresenta l’ultima frontiera della schiavitù oltre la quale si estende il territorio spazioso della libertà. Possiamo paragonare l’acqua ad un sepolcro in cui si depone il corpo dell’Israele vecchio e schiavo per poi risorgere come Israele nuovo e libero. Cristianamente il passaggio del Mar Rosso figura l’esperienza pasquale del battesimo. Per grazia di Dio il battesimo ci consente di uscire dal peccato e nascere a vita nuova.
      La rivelazione di questo racconto, a mio parere, ci vuole dire che, solo attraverso Dio e per sua grazia, l’uomo (caduto schiavo del peccato) accettando e fidandosi totalmente di Dio, viene liberato dalla schiavitù delle tenebre per passare a luce nuova (esperienza pasquale del battesimo).

  20. Frasi in contraddizione: “Comanda agli Israeliti che tornino indietro e si accampino……. tra Migdol e il mare“ come fanno se sono nel deserto a tornare indietro e ad essere presso il mare?
    I° confronto: la cosa in comune è la terra che il Signore ci dona per permetterci di vivere e compiere la sua volontà
    II° confronto: le acque rappresentano distruzione e morte sia per i peccatori con il diluvio sia per gli Egiziani
    III° confronto: la potenza di Dio che compie la sua volontà
    La trama di rivelazione consiste nella consapevolezza che attraverso Mosè il Signore ha potuto esprimere la sua potenza al popolo d’Israele.

  21. Versetti in contraddizione: v16 “tu intanto alza il bastone, stendi la mano sul mare e dividilo…” e il v.21 “…e il Signore durante tutta la notte sospinse il mare con un forte vento…”
    In comune è la terra asciutta, nell’opera della creazione, dopo il diluvio e al passaggio degli Israeliti.
    In Gn 7,11 e Es 14,21 le acque separate nella creazione distruggono i loro confini, durante il passaggio del mare si compie un’altra divisione delle acque.
    Nell’ultimo gruppo di citazioni in comune troviamo lo “spirito” di Dio, che agisce con potenza.
    La trama di rivelazione è espressa nel versetto conclusivo del capitolo, il 31: “Israele vide la mano potente con la quale il Signore aveva agito contro l’Egitto, e il popolo temette il
    Signore e credette in lui e in Mosè suo servo”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...