Una Santa della controriforma cattolica e il suo rapporto con le Scritture

Vita di Santa Teresa d’Avila 40, 1 – 2 Una volta, mentre ero in orazione, mi sentii invadere da tanta dolcezza che,  considerandomene indegna, cominciai a pensare quanto più giustamente meritassi di esser in quel luogo che avevo veduto nell’inferno. L’ho detto ancora: la triste condizione in cui allora mi sono vista non mi è più uscita di mente.

Con questa considerazione la mia anima andò infiammandosi d’amore e mi venne un così alto rapimento che non so come descrivere. Parve che la mia anima si empisse e compenetrasse di quella grande Maestà che avevo altre volte veduta. E mentre stavo così, compresi la verità che è il compimento di tutte le verità. Ma non so dire come ciò sia avvenuto, perché non vidi nulla.

Udii queste parole. Non vedevo da chi, ma capivo che venivano dalla stessa Verità: “Non è poco quello che faccio per te. Anzi questa è una delle grazie per le quali tu mi devi di più. Tutto il male del mondo dipende dal non conoscere chiaramente la verità della sacra Scrittura. Non vi è in essa un apice che non debba un giorno avverarsi.”

A me pareva di aver sempre creduto così e che così credessero tutti gli altri. Ma egli soggiunse: “Ahimè, figliuola, come sono pochi quelli che mi amano veramente! Se mi amassero per davvero, non nasconderei loro i miei segreti… Sai tu cosa vuol dire amarmi per davvero? Persuadersi che è menzogna tutto quello che a me non piace. Comprenderai chiaramente quanto ora non capisci dal profitto che la tua anima ne avrà”

Così infatti è avvenuto, e ne sia lode al Signore! Da allora in poi mi pare così pieno di vanità e di menzogna quanto non è ordinato alla sua gloria, che non so come esprimersmi, e grande è la mia compassione per coloro che vedo ignorare questa verità. Ebbi insieme i vari altri vantaggi che ora dirò, molti dei quali non saprò manifestare. Il Signore mi disse pure una parola speciale che mi fu di grandissimo favore. Non so come sia avvenuto, perché non vidi nulla, ma mi trovai in uno stato che è impossibile descrivere: ripiena di coraggio e pronta a far di tutto per uniformarmi alla sacra Scrittura anche nella sua più piccola espressione. Per questo, mi pare, affronterei ogni ostacolo.

Annunci

2 Comments

  1. Come sono vere queste parole di S.Teresa. Quando la Parola si rispecchia nella nostra vita un poco le intravediamo anche noi, per un poco capiamo quanta vanità c’è nel mondo. Perchè siamo così bravi a dimenticarci di una cosa così importante? A fingere che spiritualità e vita occupino spazi e tempi differenti? Cerchiamo di “capire” la Scrittura ma se non restiamo “rapiti” rimaniamo col culo per terra.

    Grazie don …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...