Chiamati ad essere santi e immacolati

In lui ci ha scelti prima della creazione del mondo
per essere santi e immacolati di fronte a lui nella carità,
predestinandoci a essere per lui figli adottivi
mediante Gesù Cristo,
secondo il disegno d’amore della sua volontà,
L’immacolata concezione di Maria esprime il mistero dell’uomo e di ognuno di noi. Il peccato non appartiene alla natura umana per come Dio l’ha voluta e pensata. Noi siamo predestinati fin dall’origine ad essere figli adottivi mediante Cristo, per un disegno d’amore originario e definitivo, che vuole unire in modo inseparabile e senza confusione l’uomo e Dio.
Questo significa che il Verbo si sarebbe fatto carne nel seno di Maria, anche se non ci fosse stato il peccato dell’uomo e che noi siamo creati per essere figli nel figlio fatto carne.
Ma che cos’è il peccato? Alla luce della prima lettura il peccato è cedere all’inganno che possiamo essere come Dio senza riceverlo in dono. Mangiare dell’albero della conoscenza del bene e del male significa voler fissare le regole del gioco, voler conquistare contro Dio proprio ciò che Dio aveva già prestabilito di darci per suo dono.
Quanti doni rifiutiamo nella nostra vita, per voler conquistare noi con le nostre forze ciò che Dio ha già promesso di donarci!
Qualche esempio?
In nome di una vita felice rifiutiamo i bambini con l’aborto, condannandoci all’infelicità!
In nome del benessere e del consumo inquiniamo la natura, diffondendo malattie e distruzione!
In nome della crescita economica lasciamo che i più poveri siano sempre più poveri, costruendo un sistema iniquo e perverso.
In nome della pace, facciamo la guerra, seminando morte e paura…
Ma Dio, non si è lasciato spaventare da un adamo ferito, nudo e nascosto. Gli ha chiesto: “dove sei?” e poi gli ha cucito tuniche di luce per coprirsi. Quella tunica, cucita pazientemente nel grembo di Maria, è la carne di Cristo, è la nuova umanità, prevista da sempre nel progetto di Dio, e che ora appare nuova perchè in grado di assumere e sconfiggere il male e il peccato.
Quell’Adamo nudo e nascosto infatti è ora Cristo stesso spogliato sulla croce, che non ha paura di abbandonarsi al Padre, e di ricevere da lui in dono tutto ciò che gli uomini peccatori gli stanno togliendo con la violenza.
E lei, Maria, è li, pronta ad obbedire al Figlio suo, e a invitare ciascuno di noi ad obbedirgli, per diventare uomini, nuovi, più felici, più sani, più ricchi, più sereni e pacificati. Uomini veri e autentici come suo Figlio, che non hanno paura del male che gli altri possono fare loro, perchè si sono appoggiati ad una roccia più forte e più solida del male: la roccia del Padre e del Suo amore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...