In casa con Gesù (Omelia V TO Anno B)

 

 

Abbiamo ascoltato una giornata – tipo di Gesù, molto intensa, piena di incontri, predicazione e attività di guarigione. Anche lui era preso dal vortice degli impegni e delle richieste che lo assalivano fino a non lasciargli più fiato. Gesù non fugge da tutto questo, ma mantiene uno stile molto originale, così diverso dal nostro affanno quotidiano, uno stile che emerge dai luoghi che scandiscono la sua giornata: la casa, il deserto e i villaggi vicini.

  1. La casa, luogo di intimità e conoscenza familiare e quotidiana con i discepoli. Nella casa i discepoli sperimentano l’intercessione, perché pregano Gesù per la suocera di Pietro. Poi Gesù la prende per mano e la rialza e la guarisce. Questa donna, una volta guarita, inizia a servirli.  Gesù è capace di vivere la casa come un luogo di intimità delicata e semplice. La casa è allora il luogo dove si vive l’intercessione, l’incontro con Gesù, la guarigione e il servizio.

Chiediamoci: la nostra parrocchia è veramente una casa così? Una casa dove si prega per gli altri, si ha una conoscenza familiare, per quanto possibile, si sperimenta lo stile delicato e semplice di Gesù in mezzo a noi, che guarisce il nostro cuore? Una casa in cui ognuno di noi si sente guarito e si mette a servire gli altri? O non rischia a volte di essere un luogo di chiacchere sugli altri, o peggio di pettegolezzo, anche e soprattutto quando non ci si conosce bene?

  1. Il secondo luogo è il deserto, dove Gesù incontra personalmente Dio nella preghiera. Quando la giornata è particolarmente piena ci si deve alzare presto per avere il tempo di pregare un po’. Non si tratta semplicemente di trovare del tempo per Dio, ma di guadagnare una libertà da se stessi e dai propri impegni, per dare senso alla propria giornata. Gesù era distaccato da se stesso, dal desiderio di affermare la propria identità. Faceva tacere i demoni, perché non voleva apparire lui in prima persona.

Non è così facile far tacere i nostri demoni, che ci tengono attaccati a noi stessi e alla considerazione che gli altri hanno di noi, per essere liberi di agire con gratuità e trovare il gusto delle cose fatte bene. Per questo ci vuole un po’ di deserto e di preghiera quotidiana.

Gesù era così libero da se stesso e dalla ricerca della considerazione altrui, che quando tutti lo cercano per fargli festa e acclamarlo, lui scappa e va altrove, nei villaggi vicini.

  1. Il terzo luogo è proprio questo altrove, nei villaggi vicini. Il Signore non si accontenta di Cafarnao, vuole andare dappertutto, per obbedire alla volontà di Dio. Ogni giorno il Signore ci chiama a un oltre, ad un di più. Un di più di amore, un di più di comprensione umana, un di più di attenzione agli altri, un di più di umiltà e distacco da se.  Un di più di desiderio nel vivere ogni cosa.

Il “di più” è un segno che non facciamo le cose per noi stessi, ma per lui, per obbedire a lui, seguendo ciò che lui ci mette nel cuore.

Il di più è una prospettiva che attraversa e dà senso ad ogni più piccolo gesto della giornata.

Il di più è la misura della nostra libertà.

Il di più è la nostra percezione della presenza smisurata di Dio dentro alla misura dei nostri impegni.

 

 

Riassumendo lo stile di Gesù è caratterizzato da tre luoghi, che non dovrebbero mai mancare nella nostra vita: la casa della comunità cristiana, dove si vive l’intercessione,  la guarigione del cuore e il servizio umile. Il deserto dove ogni giorno incontro Dio personalmente. L’altrove, i villaggi vicini, che indicano il desiderio di vivere sempre più l’amore di Dio nei miei impegni.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...